Risorse

Scarica il pieghevole in PDF

SPLAI - Spazi Liberi dall’Apartheid Israeliana

Liberi dall'apartheid. Uniti contro il razzismo.

PERCHÉ PARLARE DI APARTHEID ISRAELIANA?

Apartheid (dall’afrikaans, “separazione”) ha identificato il sistema legale di discriminazione e segregazione razziale del Sudafrica (1948-1994) che costringeva la popolazione non bianca in condizione di inferiorità e oppressione, privandola dei diritti umani fondamentali. 

Il diritto internazionale annovera l’apartheid tra i crimini contro l’umanità — al pari della schiavitù e del genocidio — e ne sancisce il divieto assoluto.

Scarica il volantino in PDF

SPLAI - Spazi Liberi dall’Apartheid Israeliana

Una rete di spazi, fisici e virtuali, che si dichiarano liberi da ogni forma di discriminazione e da rapporti con sistemi di ingiustizia praticati da Israele contro il popolo palestinese.

CHE COS’È LA CAMPAGNA SPLAI?

Gli Spazi Liberi dall’Apartheid Israeliana (SPLAI) prendono posizione contro l’occupazione militare e l’apartheid israeliane impegnandosi a non contribuire in alcun modo alle gravi violazioni israeliane dei diritti umani del popolo palestinese.

Il documento informativo sulla campagna SPLAI contiene le informazioni sulla campagna in oggetto, e sull’organizzazione che la promuove, il manifesto dell’aderente alla campagna SPLAI e delle indicazioni per gli aderenti.

[Scaricare in versione PDF]

documento splai

SPLAI logo sfondo bianco

SPLAI logo sfondo trasparente

SPLAI logo trasparente